Misericordia e perdono – L’Anno Santo

di | 21 Dicembre 2015

È stato aperto lo scorso 8 dicembre il “Giubileo della misericordia” indetto da Papa Francesco nel corso dell’Anno liturgico 2015-16.

La bolla di indizione ha per titolo: Misericordiae Vultus. Sono 25 numeri senza alcun sottotitolo che, tuttavia possono essere suddivisi in cinque capitoli di quattro o cinque numeri ciascuno.

L’Anno della  Misericordia viene sviluppato nelle sue tappe per ricordare, innanzitutto a tutti gli uomini e a tutte le donne che Dio è soprattutto misericordia (1-5). Sempre ha mostrato il suo Volto di misericordia sia nel Primo come nel Nuovo Testamento (6-9). Egli chiede che la Chiesa – che continua la sua missione nella storia – sia madre di e non solo di giustizia (10-13). Per questo viene proposto alla Chiesa e a ogni credente il cammino concreto della misericordia per fare esperienza della misericordia di Dio attraverso l’ascolto della sua Parola, per viverla in sé in uno stile di vita personale, e per diffonderla tra gli uomini e le donne di ogni tempo con le opere di misericordia corporale e spirituale (14-20). Quindi prende in esame alcune questioni che oggi possono presentare difficoltà, specialmente il rapporto tra giustizia e misericordia.