Giornata della Carità del Papa

di | 3 Ottobre 2020

«Ci siamo ritrovati impauriti e smarriti. Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tem- pesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Sulla stessa barca… ci siamo tutti».

Continuano a risuonare nel nostro cuore le parole di Papa Francesco durante il momento straordinario di preghiera in

tempo di epidemia, presieduta il 27 marzo sul sagrato della Basilica Vaticana. L’immagine del Santo Padre che percorre da solo la piazza – con il carico delle sofferenze di tutto il mondo – ha smosso la coscienza di tanti. La pioggia scosciante sembrava simboleggiare le lacrime di disperazione e di aiuto di un mondo su cui inaspettatamente era venuta la sera… «Non siamo autosufficienti… Abbiamo bisogno gli uni degli altri, ognuno ha qualcosa di irrinunciabile da donare al prossimo, qualunque tempesta è affrontabile nell’affidamento reciproco…», in particolare mettendoci al fianco di chi si trova più in difficoltà, si sente solo e abbandonato.

Con questo spirito e sentimenti di fraterna solidarietà celebriamo oggi la Giornata per il Papa. Gli siamo particolarmente vicini in questi giorni di “pandemia in casa propria”. Possa sentire il sostegno delle nostre comunità cristiane per perseverare nel servizio di trasparenza e di onestà contro quella “mondanità” che si piega all’idolo del denaro nella sua ricerca sconsiderata e nel conseguente suo uso corrotto. Facciamo nostro il suo insistente, puntuale invito: “Per favore, non dimenticate di pregare per me”. Secondo le indicazioni della diocesi riprende la raccolta delle offerte in chiesa. Nel rispetto delle orme a favore della salute avverrà dopo la Comunione eucaristica. In questa domenica vorremmo essere “samaritani” con le Opere di carità del Papa ed esprimeremo anche solidarietà verso le nostre comunità. Grazie!